Ponte Maryland

La tecnica del PONTE MARYLAND detta anche MARYLAND BRIDGE o tecnica incollata, di cui il titolare dello Studio e’ stato negli anni ottanta insieme ad un gruppo di Colleghi dell’ Università del Maryland (USA) uno dei promotori, viene usata per la sostituzione di uno o più denti mancanti in caso di agenesia (mancanza dalla nascita) o perdita in seguito ad evento traumatico e se non si vuole o non si può per la giovane eta’ del Paziente ricorrere ad un ponte tradizionale o ad un impianto endosseo . Lo Studio ha una casistica di circa 500 casi posizionati in 30 anni di lavoro.Il dente mancante viene sostituito con un dente in ceramica ed incollato ai due denti vicini con un collante speciale . In questo caso in un unica seduta rapida e senza dolore viene rimpiazzato stabilmente il dente o i denti mancanti.

Il Ponte Maryland essendo quindi totalmente indolore e non invasivo, rappresenta una valida alternativa ai tradizionali impianti di tipo chirurgico.

Ancora nessun commento.

Rispondi

Call Now Button